TORTA NICOLOTTA – DOLCE TIPICO VENEZIANO
.
Avete presente il il film “Non ci resta che piangere” con Troisi e Benigni?
Ecco…assaggiare questo dolce, semplice e profumato, mi ha trasportato magicamente nella Venezia medievale, davanti alla Parrocchia di San Nicolò dei Mendicoli, in cui tutti i venerdì veniva distribuita questa torta ai poveri della citta’.
Un dolce povero, fatto con il pane raffermo, ma ricco di sapore grazie agli aromi, ai semi di finocchio ed alla grappa,  che non mai manca nei dolci tradizionali veneti.
Nel tempo la torta nicolotta si è  arricchita di uvetta e frutta secca, nel 700′ il pane è  stato sostituito con la polenta,   inoltre in Veneto ci sono tantissime versioni di questo dolce fatto essenzialmente di pane e latte (   torta moina, macafame, torta putana,   pinza… ) ma io ho preferito preparare la versione più  semplice, in cui rimane intatto il sapore delle origini.
.
Con questo piatto come ogni giovedì  partecipo al progetto #cucinalaregione , la cui meta questa settimana è  il Veneto, accompagnati dalle  bravissime ambasciatrici @marika_valentini e @dolcinariemonti .
.
INGREDIENTI:
.
300 gr. di pane raffermo senza crosta
500 ml  di latte
30 gr. di burro
100 gr. di zucchero
2 uova
1 limone ( buccia grattugiata )
1 bicchierino di grappa
2 cucchiai di pinoli
2 cucchiaini di semi di finocchio
Pangrattato q.b.
.
PROCEDIMENTO:
Tagliare il pane a dadini e lasciarlo in ammollo nel latte per circa mezz’ora.
Aggiungere le uova, lo zucchero, il burro morbido, la scorza del limone, la grappa, i pinoli ed i semi di finocchio ed l’amalgamare tutti gli ingredienti uniformemente.
Imburrare e cospargere di pangrattato una tortiera (24-26 cm di diametro), versarvi il composto, livellare la superficie e cospargere di semi di finocchio.
Cuocere al forno preriscaldato  a 180° per 1 ora circa.
Far raffreddare il dolce e toglierlo dallo stampo, servire freddo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe & Follow

Pensieri Croccanti - tutti i diritti riservati - info@pensiericroccanti.it