CAVIALE DI RATAFIA SU CIALDA CROCCANTE E CREMA DI MANDORLE E CIOCCOLATO BIANCO

CAVIALE DI RATAFIA SU CIALDA CROCCANTE E CREMA DI MANDORLE E CIOCCOLATO BIANCO

Questo weekend  è all’insegna delle cantine aperte; io ho la fortuna di vivere in una zona, l’Abruzzo, ricchissimo di vigneti, ed altrettanto ricco di cantine di qualità per cui questo w.e. mi dedicherò alla vista di cantine di eccellenza…e non solo….perché domani 26 maggio,  sono stata invitata  dalla Scuppoz Liquori al digestive party per trascorrere un pomeriggio interamente dedicato alla scoperta e riscoperta dei liquori della nostra tradizione: #genziana #liquirizia e #ratafia, e proprio la ratafia mi ha ispirato questo dolce, nella cui preparazione mi sono anche divertita a cimentarmi nella “cucina molecolare” (versione easy naturalmente!)

E voi vi avventurate ogni tanto  nella sperimentazione in cucina?

INGREDIENTI:

Per il caviale di ratafia:

100 ml di Ratafia Scuppoz

2 cucchiaini di zucchero

1 bustina di agar agar(1,5gr)

400 ml di olio di semi

Per la cialda :

2 Albumi

125 g di zucchero

50 g di burro fuso

125 g di farina.

Per la crema di mandorle e cioccolato bianco:

500 ml di latte di mandorle

40 gr di amido di mais

100 gr di cioccolato bianco

PROCEDIMENTO:

Per il caviale di ratafia:

Scaldare leggermente la ratafia in un pentolino o al microonde.
Unire lo zucchero e l’agar agar, mescolare e cuocere per 3 minuti.
Mettere il composto in una siringa da pasticcere o in un contenitore con un beccuccio sottile.
Far cadere lentamente il composto nell’ olio precedentemente raffreddato in freezer.
Scolare il caviale ottenuto in un colino poi sciacquare delicatamente con acqua fredda e  adagiare su carta assorbente .

Per la cialda :

Mescolare gli albumi allo zucchero, unire il burro fuso e da ultima la farina, girare con una frustina in modo da ottenere un composto omogeneo. Prendere una cucchiaiata di composto e con l’aiuto di una spatolina o di un cucchiaio formare dei dischi molto sottili, su una placca foderata di carta da forno. Passare i dischi in forno a 180 °C per circa 5 minuti, fino a quando risulteranno dorati. Sfornarli e, mentre sono ancora caldi, adagiarli modellandoli sopra dei bicchieri rovesciati in modo che raffreddandosi ne prendano la forma. modellandoli sopra dei bicchieri rovesciati in modo che raffreddandosi ne prendano la forma.

Per la crema di mandorle e cioccolato bianco:

Riscaldare il latte di mandorla per qualche minuto senza però arrivare al punto di bollitura, togliere dal fornello e versare nel  latte un po’ alla volta  l’amido di mais e lo zucchero e contemporaneamente mescolare con una frusta per evitare che si possano formare dei grumi.

Porre ora la pentola sul fornello e cuocere a fuoco bassissimo fin quando la crema non si addenserà,  mescolare di continuo per evitare che la crema possa attaccarsi sul fondo della pentola.

Togliere dal fornello ed aggiungere il cioccolato bianco tagliato a pezzetti, poi frullare il tutto con un mixer ad immersione fino ad ottenere una crema omogenea.

Far raffreddare in frigo per almeno un’ora.

Al momento di servire comporre il piatto ponendo alla base la cialda, poi la crema di mandorle e cioccolato bianco ed infine il caviale di ratafia, guarnire con una fogliolina di menta fresca.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe & Follow

Pensieri Croccanti - tutti i diritti riservati - info@pensiericroccanti.it